Quanto costa costruire una casa al metro quadro, documenti, tempi

Il sogno di avere una casa propria è comune, ma costruire casa o comprarsi un’abitazione non è la stessa cosa.
Se acquistiamo una casa, questa sarà stata progettata da qualcuno, non l’avremo disegnata Noi per i Nostri bisogni, ma qualcun’altro, magari qualcuno che aveva un nucleo familiare diverso dal Nostro con gusti e bisogni totalmente differente dai Nostri.
Costruirsi una casa, va al di là del sella semplice soddisfazione dell’umano bisogno di avere un’abitazione, un luogo dove andare a dormire e vivere, ma rientra più in un progetto di vita a lungo periodo, un progetto di vita che include anche il proprio nucleo familiare. Bisogna anche specificare che i costi per costruire una casa, una villa, o una villetta, sono molto variabili da diversi fattori.
Quanto costa costruire una casa. i fattori che fanno cambiare il prezzo

Luogo o città in cui si decide costruire

Il costo di un terreno edificabile in una sperduta collina della Basilicata, non è lo stesso del costo di un terreno edificabile nel Principato di Monaco, su questo siamo tutti d’accordo, ma questa è una delle basi su cui bisogna iniziare a ragionare su come costruire una casa, cioè la disponibilità finanziaria.

La disponibilità finanziaria che ho per farmi una casa

E’ la base: quanti soldi ho a disposizione per fare casa? E’ da questo dato che bisogna partire per fare un ragionamento. Innanzitutto bisognerebbe avere dei risparmi da parte. Dipende poi da cosa vogliamo costruire, da quante persone il Nostro nucleo familiare è composto, da quale tipo di lavoro hanno e da quale tipo di credito hanno diritto.
Sì, perchè – quasi inevitabilmente – bisogna andare a ricorrere ad un mutuo per costruire una casa, ma cerchiamo di andare per gradi e di portare un tipico esempio che abbiamo avuto modo di vedere proprio in questi giorni.
Si tratta di una famiglia di amici a Noi molto vicini. Questa famiglia è composta da 5 persone: 2 adolescenti in età scolare, padre, madre e un genitore di uno degli sposi.
Queste persone hanno un reddito così distribuito: 1 pensione da 1.500 euro al mese, 1 stipendio da impiegata da 1.400 euro nette al mese, uno stipendio da impiegato quadro da 2.000 euro nette al mese, poi ci sono i figli che naturalmente non lavorano e vanno a scuola.
Questo nucleo familiare, ha anche un ‘gruzzoletto’ risparmiato, che tra tutto si compone di circa 100 mila euro.
Oltre agli stipendi fissi di moglie e marito, pensione del suocero, i 5 hanno anche un appartamento di proprietà, che comprarono con un mutuo ventennale in scadenza proprio questi mesi, l’agenzia immobiliare a valutato di vendere questo appartamento tra i 160 e i 140 mila euro.
Ricapitolando: risparmi + appartamento = 240 mila euro di base di partenza, sicuramente una discreta cifra a disposizione, ma che difficilmente basterà, a meno che non si voglia puntare su una costruzione molto particolare, ma andiamo a vedere quello che è realmente successo in questi ultimi 12 mesi in cui questa famiglia ha materialmente costruito la casa dove a breve andranno ad abitare.

Permesso per costruire una casa

Il Permesso per costruire è regolamentato dal DPR 6 Giugno 2001 n. 380, e si richiede allo Sportello Unico per l’edilizia del Comune di appartenenza, sportello a cui sia cittadini che professionisti possono accedere per chiedere il permesso di costruire, ma anche la SCIA e la DIA

Quanto costa costruire una casa, documenti, tempi

La ricerca del terreno edificabile

Il terreno edificabile è stato trovato in Umbria, vicino al lavoro dei due coniugi, una bella collina a 4 o 5 chilometri dal capoluogo, una bella vista della città e dei monti Appennini, un posto veramente delizioso, dove ci sono costruite già altre villette ma che è in piena fase di urbanizzazione. La terra è edificabile , l’appezzamento di terreno non è enorme, ma nemmeno piccolissimo, si tratta di 1.500 mq di terreno edificabile per un controvalore di 70 mila euro, un vero affare, visto che i terreni intorno, già edificati sono stati venduti gli anni scorsi fino a 120 mila euro l’uno con più o meno la stessa metratura, ma si sa, il mercato degli immobili ha diminuito di almeno il 30% i suoi prezzi negli ultimi 10 anni e i terreni non sono stati da meno. I prezzi dei terreni edificabili sono bassi e conviene acquistare in questo periodo storico.

Costo indicativo di un terreno edificabile

  • Nord Italia 620 euro al metro quadrato.
  • Centro Italia 670 euro al metro quadrato.
  • Sud Italia 490 euro al metro quadrato.

Aste giudiziarie dove trovare terreni edificabili a poco prezzo.

Se non si ha troppa fretta, conviene interessarsi ad aste giudiziarie, dove magari si possono trovare dei veri e propri affari di terreni edificabili o con vecchi casolari già annessi, dai quali potrete trarre la cubatura ( una volta abbattuti, se non sono di interesse storico) per poi poterci costruire.

quanto costa progetto di una casa
Progetto di una casa singola


Il progetto di casa fatelo Voi.

Una volta che avete scelto il terreno dove costruire, il progetto di casa fatelo voi. Ovviamente poi il geometra dovrà riguardarlo, l’ingegnere dovrà fare i calcoli e il Comune approvarlo, ma la base del progetto, cioè il disegno della casa, come la vorreste, quanti ambienti, come disporre le camere, i bagni, la cucina, il garage, ecc. sceglietelo Voi, se non ve la sentite, potete chiedere aiuto ad un geometra ma per carità, non prendete vecchi progetti di altri, ad ognuno la propria casa, i propri spazi e che ognuno usi la propria testa.
Nel momento in cui ci abiterete, troverete una soddisfazione grandissima.

Farsi fare un preventivo.

Una volta scelto ed acquistato il terreno sui costruiremo la Nostra casa, bisognerà farsi fare un preventivo dei costi di costruzione.
Ogni ditta a cui chiederete di farvi un preventivo ( gratuito) , sicuramente vi darà un prezzo finale diverso. Nel fare il preventivo, con molta probabilità alcune ditte Vi daranno soluzioni diverse, cioè vi potranno proporre delle soluzioni un po’ diverse da quelle che avevate preventivato Voi.
Di regola, si tratta di soluzioni per fare cose che non avevate chiesto, tipo ulteriori lavori per mettere pannelli per climatizzare la casa, pannelli solari, saune, ecc. , il tutto per farvi un prezzo finale più alto, in modo che loro possano lavorare di più. Sta poi a voi decidere se accettare questo tipo di proposte o meno, in base alle vostre esigenze abitative ed in base alle Vostre.

Prendere in considerazione una casa in legno, ecologica ed antisismica.

Più volte abbiamo parlato di case in legno e di case antisismiche, e per coloro che vivono in zone particolarmente a rischio sismico, ci permettiamo di suggerire di prendere in considerazione l’eventualità di costruire una casa in legno. Oggi come oggi ci sono case in legno di tutti i tipi,

Costo per fare la strada che porta fino a casa:

Di solito si compra un terreno in pianura ed il costo per fare una strada e un piccolo piazzale per le auto è molto relativo, la cosa invece si complica se il terreno è in pendenza. Molto importante è anche la consistenza del terreno, se c’è della roccia, bisognerà chiamare delle ruspe e delle macchine fatte apposta per distruggere la roccia. Questo particolare tipo di macchinari, possono costare anche oltre 200 euro ogni giorno di lavoro.

Costi di urbanizzazione

I costi di allaccio alle utenze , di solito possono variare dalle 2-3.000 euro fino a quasi 10 mila euro, a volte anche oltre. Dipende da tanti fattori. Ad esempio, se siete in una nuova lottizzazione di terreni, dove il Comune ancora deve costruire strade, far passare luce, acqua, gas, fogne, catrame, illuminazione eccetera beh, non sorprendetevi se i costi di urbanizzazione possano superare i 10 mila euro.
Se invece andrete ad abitare in una via già urbanizzata, allora i costi saranno molto minori, ma pur sempre significativi.

Costo della parcella del Geometra

Circa il 10% – 15% del costo della casa

quanto costa costruire una casa al grezzo

Il costo degli scavi 

Un fattore che può far salire di molto i costi per la costruzione di una casa, è quello degli scavi per le fondamenta.
Come avevamo accennato anche per i costi per la strada, questo tipo di lavori dipendono molto dal tipo di terreno in cui bisognerà poi gettare le fondamenta in cemento armato. Se siamo un un terreno in pendenza ( ad esempio in montagna o in una collina scoscesa), il costo sarà certamente superiore che se dobbiamo farli in un terreno in pianura.
Un altro fattore è come abbiamo accennato più volte la consistenza del terreno: se sotto troviamo roccia oppure ( ancora peggio) una falda di acqua , le cose si complicheranno maledettamente. Passi per la roccia, che può essere scavata con appositi macchinari ( anche se molto costosi).
Il costo per lo scavo che ha pagato la famiglia di cui sopra è stato molto alto: quasi 25 mila euro, ma sono dovuti intervenire dei mezzi speciali perchè il terreno era in gran parte roccioso.

Costo delle fondamenta e scheletro in cemento armato

Ecco un’altra parte fondamentale della casa: l’Italia è un paese dove quasi tutte le regioni sono a rischio sismico, ecco allora che fare una bella struttura di cemento armato, fatta bene è di fondamentale importanza.
Ovviamente il tutto deve partire in fase di progetto, è il geometra e l’architetto che dovranno dire l’ultima parola su quante colonne ci vorranno, quanta gettata di cemento ci vorrà per terra per avere un adeguato isolamento da umidità e calore/freddo da terra ed eventualmente dalle parti ( se si costruisce con un piano interrato) quanto profondi dovranno andare le colonne che del ‘telaio’ della casa. Diciamo che il costo che ha pagato la famiglia di cui sopra per le fondamenta e  casa a 2 piani di 400 mq. in collina, è stato di circa 70 mila euro.

Costo degli impianti di luce, acqua, gas, scarichi

Il costo che ha pagato la famiglia che abbiamo preso come esempio, non è stato altissimo, quello che è costato di più sono gli ‘accessori’, ma il costo per gli impianti è venuto più o meno sui 15 mila euro, un ‘prezzo di favore’ diciamo, in quanto la ditta specializzata che gli ha fatto i lavori era di un amico.

costo di un tetto in legno di una casa in costruzione
Tetto in legno: la riscoperta di una soluzione antica
ma efficace sia sotto il punto della sicurezza che dei costi

Costo del tetto:

Come abbiamo detto più volte, l’Italia è una nazione a rischio geologico, se si costruisce in zone ad alto rischio di terremoti, conviene mettere un tetto il più leggero possibile, magari in legno o materiali simili, ecco che anche il costo sarà più basso che farlo con tegole. Il costo per un tetto può variare dai 20 ai 30 mila euro. La famiglia di cui stiamo portando l’esempio lo ha pagato poco meno di 20 mila euro, ed è fatto in legno speciale.

Costo della tamponatura

Il costo della tamponatura ( pareti esterne ed interne) per assurdo è uno dei costi più bassi, sia se si decida di farla con mattoni che con pannelli prefabbricati, con 10 mila euro ci si può rientrare.
La famiglia di cui sopra l’ha pagata appena 8 mila euro.

Costo degli infissi,  bagni, cucina

Questo è uno dei costi più variabili che ci sono. Oggi come oggi si può costruire un bagno “onesto” con appena 1.000 euro, ma se vogliamo un bagno con tutte le comodità e con prodotti esclusivi lo possiamo pagare anche 15 mila euro.
Stessa cosa dicasi per porte e finestre, l’offerta è così ampia che ci vorrebbe un articolo solo per spiegare tutti i tipi e tutti i prezzi delle porte, delle finestre ecc.
Ma Noi semplifichiamo, proprio grazie ai dati che i Nostri amici ci hanno fornito e diciamo che con 30 mila euro questa famiglia si è fatta 1 cucina Scavolini, 3 bagni con doccia ( di cui una con massaggio) di media qualità, un portone principale “all’inglese”, cioè con vetrine, 2 grandi vetrine nella sala, 1 grande scala in legno, pavimento a mattonelle ovviamente il resto delle porte e finestre per i restanti 9 ambienti e 1 piano il con parquet.

Costo cancello, recinzione e sistemazione giardino

Se abbiamo costruito una casa in un appezzamento di terreno, è bene anche fare una bella recinzione tutto intorno. Non è indispensabile e se siamo a corto di denaro possiamo rimandare il lavoro all’anno successivo, ma intanto è bene prepararsi e cercare di capire quanto può venirci a costare.
Se facciamo una recinzione semplice, cioè dei pali di ferro ed una rete è un conto, ma se facciamo un muretto rialzato allora la questione cambia, cambia ancora di più se vogliamo fare un muretto di recinzione che giri intorno a tutta la proprietà.
Una recinzione semplice, fatta con rete e blocchetti di mattoni forati, viene intorno ai 50 / 100 euro al metro, per 200 metri di recinzione di un normale lotto di terreno, può venire circa 2000 euro.
Il cancello invece è una spesa più importante, perchè va fatto il lavoro e messo dei pali di cemento armato dove poterlo fissare in modo permanente, ci deve essere un dispositivo che lo fa aprire e chiudere con un telecomando, ecco allora che il costo ( in economia) può andare dai 2 ai 4 mila euro, a secondo del materiale che si usa, delle tubature che ci vogliono per far passare i fili elettrici, i motori delle ante che si aprono, eccetera.
Sistemare il giardino: non tutti sono capaci di farlo, inoltre in un giardino è bene metterci delle panche, delle luci, una fontanella con dell’acqua, le piante alla fine le può sistemare anche il proprietario ( è un hobby) ma i lavori più importanti è bene farli fare da qualcuno del mestiere. Anche qui i costi possono variare dai 2 mila fino a salire, ma con 5 mila euro si riesce a sistemare bene, fermo restando che poi tutti gli anni le piante vanno potate e l’erba va tagliata.

Conclusioni

Questa famiglia ha speso per costruire una casa da 400 metri quadrati in una collina del centro Italia a pochissimi chilometri da un capoluogo di regione:

  • 250 mila euro casa completa ( meno i mobili)
  • 50 mila euro il terreno ( già fabbricabile)
  • 50 mila euro fra progetto, tasse, permessi, urbanizzazione e tutto l’iter burocratico.
  • 350 mila euro in totale, ma in economia.

Questi sono più o meno i costi per costruirsi una casa oggi. I costi diminuiscono se la casa è fatta in legno, come abbiamo più volte accennato nell’articolo, in pratica si dimezzano.

Per ulteriori approfondimenti, vi rimandiamo ad una serie di articoli sulla casa che abbiamo già pubblicato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *